Blog

I vincitori destinati al fallimento

di Raffaela Nardelli
Communication Manager ServiceTech

I vincitori destinati al fallimento

Le personalità di successo sono caratterizzate da dei comuni denominatori che permettono loro di essere aperte al cambiamento. Ma quali sono questi aspetti?

  1. Vogliono il successo non solo per se stessi ma anche per gli altri;
  2. Continuano a studiare e ad aggiornarsi costantemente;
  3. Si prendono le responsabilità dei loro fallimenti;
  4. Abbracciano il cambiamento;
  5. Sanno perdonare gli errori altrui;

Nonostante queste siano le caratteristiche perfette di un leader impeccabile basta guardarsi intorno per capire che ci sono molti capi che hanno poco di quanto sopra riportato. A tal proposito scorriamo quali sono le personalità di successo che sono destinate a fallire:

1. Gli impostori
Sono quelle persone che indossano un ruolo ma non sentono quel ruolo parte di loro; coloro che non si rendono conto dei loro limiti e che fanno finta di saper fare o saper essere, sono i capi non autentici, quelli che si attaccano alle capacità degli altri e manipolano i propri collaboratori senza dare nessun valore aggiunto al lavoro se non prendendosi i meriti;

2. I presuntuosi
Coloro che hanno delle forti competenze e sono consapevoli delle loro capacità, quelli che considerano il loro percorso come l’unico giustificato ad essere valorizzato; sono quelle persone che si sono laureate con il massimo dei voti, che hanno fatto carriera in pochi anni ma che non sanno che le strade del successo sono infinite, sono coloro che hanno raggiunto così velocemente il successo che non hanno avuto tempo di riflettere sui loro fallimenti e che quindi, non sono cresciuti proporzionalmente alla loro scalata;

3. I cercatori di gloria
Quello che conta per queste personalità non è produrre un servizio o un prodotto che migliori o ottimizzi determinati aspetti del mercato, queste personalità sono ossessionate dall’autoreferenzialità, dalla celebrazione di loro stessi. Sono quelle persone che vogliono sedersi dalla parte di coloro che hanno potere, cultura e ricchezza. Questo tipo di personalità non crea mai vero valore ma solo un abbaglio dove risplendere.

4. I solitari
Sono coloro che dedicano tutta la loro esistenza al lavoro, che trascurano il networking delle relazioni lavorative perché concentrati a raggiungere gli obiettivi in maniera solitaria o impositiva; sono quelli che vengono considerati come preparati ma aridi e privi di competenze relazionali, aspetto estremamente importante nella coordinazione di un team;

Le vie del successo sono infinite mentre le opportunità no e c’è da riconoscere che questi “vincitori” imperfetti le hanno comunque sapute cogliere.